L'Archimede Solar Car

Archimede Solar Car, da Siracusa arriva l’auto solare

Le batterie sono appena arrivate, le nuove sospensioni invece saranno disponibili a giorni. La settimana prossima la Archimede Solar Car, il prototipo di automobile a energia solare tutto realizzato in Sicilia, scenderà in pista per effettuare i test di guida nello spazio dell’Eliporto di Siracusa, dove ha sede operativa il team dell’associzione Futuro Solare che ha sviluppato il progetto.

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

E al volante ci sarà una donna, Viviana Cannizzo, digital champion di Siracusa, anche lei nella “squadra” che si è tuffata nell’avventura di costruire un prototipo d’auto alimentata a energia solare, il primo del sud Italia che avrebbe pure dovuto gareggiare nella Moroccan Solar Race Challenge del 12 settembre prossimo, opportunità sfumata perché non si fa in tempo con i test e l’organizzazione del viaggio.

Sarà per un’altra della tante “race” che vedono in pista le solar car di tutto il mondo. «Probabilmente andremo l’anno prossimo alla European Solar Challenge sul circuito di Zolder in Belgio – spiega Enzo Di Bella, il presidente della onlus Futuro Solare, che raggiungo al telefono mentre ritira le nuove batterie a Messina -. Questa avventura nasce un paio di anni fa e siamo riusciti a portarla avanti con budget limitatissimi se consideriamo quelli investiti in posti dove si fa ricerca su questo fronte come il Mit di Boston. Il nostro budget è complessivamente di 30 mila euro, in gran parte coperti dall’apporto di sponsor tecnici che ci hanno fornito materiali e componenti».

 

L'Archimede Solar Car
L’Archimede Solar Car

Intanto ci si prepara alla presentazione ufficiale della vettura, ai primi di ottobre, tra il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Catania e la pista di Pergusa per il Ferrari Day. Un passaggio obbligato vista la partnership con il Dipartimento di Ingegneria Industriale e con il professore Rosario Lanzafame. Grazie a questa collaborazione dal corso di studi arrivano stagisti e tesisti a lavorare al progetto: sulla solar car hanno lavorato in tre.

«Il team dell’associazione invece è composto da una decina di persone, quasi tutti siracusani, oltre ai tre studenti che vengono dall’università – spiega Di Bella -. Ma sia chiaro che la nostra è una onlus e non prevede alcuna commercializzazione di prodotti: in genere diamo ai ragazzi che hanno lavorato con noi la possibilità di sfruttare i brevetti che hanno scoperto, con l’unica condizione di svilupparli sul territorio siciliano».

Così fu anche quando Futuro Solare, nata una decina di anni fa, indirizzò le sue energie sul progetto per fornire un’alimentazione solare alle bici a pedalata assistita, culminato nella realizzazione di un bauletto solare che riusciva a ricaricare la bici fino al 75%.

Più di recente è invece arrivata la sfida della Solar Car ad alimentare lo spirito di contribuire alla ricerca e diffondere la cultura della mobilità sostenibile di questo gruppo di “innovatori solari” associati nella onlus: Enzo Di Bella, Andrea Aliffi, Andrea Mauro, Jodi Mauceri, Mauro Puglisi, Marco Scalet, Lorenzo Amato, Cettina Marziano, Daniele Aliffi, Diego Monticciolo, Dario Santuccio, Lucia Giglio.

Con i suoi pannelli fotovoltaici che seguono la forma della carena, la Archimede Solar Car naturalmente è un prototipo che presto potremmo anche vedere camminare per le strade siciliane. L’idea di un Sicily Tour per testarla è in fase avanzata e si aspetta l’arrivo della targa come veicolo unico, richiesta alla Motorizzazione a fronte di lungaggini burocratiche estenuanti.

Intanto è in avvio anche una campagna di crowdfunding su Kickstarter.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>