Spazi Docili, Convento dei Gesuiti a Scicli, 2015

A Scicli si inaugura Uocchi Contruocchi Virici l’Uocchi

Mi arriva da Sasha Vinci, l’eclettico e in gambissima operatore culturale di Scicli promotore di Site Specific, la notizia di questa nuova iniziativa: Uocchi Contruocchi Virici l’Uocchi, il progetto artistico che sarà inaugurato il 13 settembre 2015, alle ore 21 negli spazi di SITE MILL – Mulino San Nicolò, via Nazionale 55 a Scicli (orario visite: Ingresso libero, da martedì a domenica, dalle 18 alle 23).

Dal 15 agosto 2015 gli artisti Fabrizio Ajello, Christian Costa eStefano Giuri del progetto di arte pubblica Spazi Docili, sono stati invitati dal collettivo Site Specific per vivere un periodo di residenza a Scicli. Lo scopo è di far conoscere e scoprire agli artisti le caratteristiche del territorio e delle persone che lo abitano, mettendo in atto un processo di ricerca sul campo, che generi un’analisi critica ed estetica sui luoghi e sulla collettività.
 
Con Uocchi Contruocchi Virici l’Uocchi Spazi Docili presenta un percorso composto da opere inedite, ideate e realizzate a Scicli, in dialogo con una selezione di progetti realizzati negli anni precedenti.
 
L’attività di Spazi Docili a Scicli si è sviluppata attraverso tre linee principali d’azione: interventi di arte pubblica di taglio relazionale, esplorando il territorio e interagendo con le realtà sociali e culturali locali al fine di realizzare dei lavori all’interno del tessuto urbano e in collaborazione con le comunità del luogo; un momento espositivo che presenti una selezione di opere e racconti i processi politico-economici legati al sistema dell’arte; un’attività formativa e dialogica realizzata attraverso alcuni incontri formali ed informali con pubblico, artisti ed intellettuali locali, oltre che con ospiti esterni invitati ad hoc per allargare il raggio d’azione della residenza e della collaborazione con Site Specific.
 
Spazi Docili è un progetto di arte pubblica di taglio relazionale ideato e curato dagli artisti Fabrizio Ajello e Christian Costa. Entrambi sono coinvolti anche in altri progetti a lungo termine quali: Progetto Isole(Palermo, dal 2005), N.EST (Napoli, dal 2007) e Biennale Urbana(Venezia, dal 2014). I progetti di Spazi Docili sono stati presentati in esposizioni collettive e personali in vari Paesie in eventi quali la Biennale di Venezia, il World Expo, la Biennale di Liverpool, l’European Culture Congress, etc.
Il progetto nasce nel 2008 a Firenze per analizzare le interazioni tra politica, sistema dell’arte e linguaggi estetici alla ricerca di quegli spazi “docili” al Potere in cui l’incompetenza della classe politico-burocratico-amministrativa italiana prende delle forme concrete, addirittura tangibili. 
 
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>